L’Osservatorio floro-faunistico di Maslana è una struttura didattica che si trova sul territorio del  comune di Valbondione, a circa 1340 metri di quota.

Maslana Osservatorio

Maslana Osservatorio

COME RAGGIUNGERLO

L’Osservatorio floro- faunistico di Maslana si trova in alta Val Seriana, in provincia di Bergamo. Per quanti arrivano da fuori provincia l’uscita del casello autostradale è quella di Bergamo oppure, in alternativa, quella di Seriate imboccando l’asse interurbano di recente costruzione. Dopo una trentina di chilometri si raggiunge Ponte Nossa; al bivio bisogna seguire ancora le indicazioni per Valbondione abbandonando invece quelle che per Clusone. Raggiunto il paese, e superata la sua chiesa parrocchiale, sulla sinistra si può scorgere l’ampia struttura del Palazzetto dello Sport al cui esterno non mancano le aree parcheggio. Per giungere all’Osservatorio (ottimo punto di osservazione delle Cascate) si possono ora sceglieretre itinerari di salita. Primo: sopra il municipio imboccare la strada agro- silvo pastorale che sale verso il Rifugio Curò fino ad una deviazione che, in leggera discesa, si nota sulla sinistra. Secondo: raggiungere il vecchio borgo di Maslana e quindi il ponte medievale che consente di guadare il fiume Serio prima di raccordarsi con la strada silvo- pastorale. Terzo: raggiungere la zona di partenza della funivia Enel, in località Grumetti; imboccare la strada sterrata sulla destra seguendo i bollini gialli e rossi. In pochi minuti si guadano due valli; subito dopo la seconda si deve abbandonare la strada perché il sentiero vira bruscamente a destra (si risalgano i tre scalini) prima di inoltrarsi nell’ampia faggeta.

Una serie di curve permettono di guadagnare velocemente quota; la presenza, poco invasiva, dei bollini aiuta l’escursionista ad orientarsi ove il sentiero si divide in più rami. Questa via è poco conosciuta ma molto selvaggia e suggestiva. Anche per coloro che scendono dal rifugio Curò c’è la possibilità di raggiungere l’Osservatorio compiendo una brusca deviazione sulla destra, all’altezza dell’ampio vallone sul fondo del quale si può scorgere un enorme masso. In presenza di una leggera brezza è possibile notare anche lo sventolio della bandiera tricolore che domina lo sperone roccioso antistante l’Osservatorio.

DOVE SI TROVA

Si trova nell’area conosciuta anche come “zona dei Grandi Massi”, punto di vista privilegiato durante le aperture delle famose Cascate del Serio. Edificata nel 2006 sui ruderi di una vecchia baita utilizzata dai pastori che salivano agli alpeggi con le greggi, è stata realizzata con materiali prelevati in loco e nel rispetto dell’architettura delle vicine baite di Maslana.

L’Osservatorio è aperto a tutti gli appassionati di montagna, con circa cinquanta posti a sedere, servizi igienici e angolo cottura, fornendo un riparo agli escursionisti in caso di maltempo. (Previo accordo con il gestore è possibile accedere alla struttura anche durante i giorni settimanali ed in qualsiasi periodo dell’anno).

E’ parte di un progetto didattico dedicato alla montagna e al territorio: esperti del settore propongono con cadenza regolare una serie di lezioni negli ambiti botanico, zoologico ed escursionistico, con approfondimenti anche in campo economico, ingegneristico e folcloristico per approfondire ogni aspetto che caratterizza le Prealpi Orobie. Sono previste inoltre uscite di osservazione e approfondimento sul territorio, durante tutto l’anno.

Maslana

Maslana

La struttura è raggiungibile seguendo per alcuni tratti la comoda strada sterrata che conduce al rifugio Curò, oppure transitando alle baite di Maslana, dopo aver imboccato il sentiero nei pressi della funivia ENEL.

INFORMAZIONI SULLE PROCEDURE DA RISPETTARE DURANTE LE ESCURSIONI – IN ZONA SI ORGANIZZANO TANTE ESCURSIONI E CIASPOLATE

Ciaspolate in maslana

Ciaspolate in maslana

Ci si trova  in ambiente montano e di conseguenza il percorso si presenta disomogeneo, sdrucciolevole e accidentato. Ecco alcune indicazioni da seguire, fornite dagli esperti:

 E’ obbligatorio l’uso degli scarponi da montagna, ovvero l’Accompagnatore diffida dal partecipare all’escursione/ciaspolata chiunque ne sia sprovvisto o utilizzi calzature non idonee (tipo moon- boot); inoltre, le condizioni meteo possono repentinamente mutare rendendo necessario avere indumenti aggiuntivi di ricambio (antivento/antipioggia), ed eventualmente un piccolo ombrello.

 Sul percorso indicato dall’Accompagnatore e’ obbligatorio rimanere in gruppo, senza allontanarsi. Le difficoltà di progressione, anche di un solo componente del gruppo, vanno immediatamente segnalate all’Accompagnatore che adotterà i provvedimenti che ritiene necessari per garantire la sicurezza dell’individuo.

 Il gruppo deve seguire le disposizioni impartite dall’Accompagnatore; chi si allontana dal gruppo, anche con il consenso dello stesso, lo fa sotto la propria responsabilità nonché a suo rischio e pericolo.  I minorenni possono partecipare alla gita solo se accompagnati da almeno un adulto loro diretto responsabile; essi saranno pertanto sotto la diretta responsabilità dei genitori, insegnanti, accompagnatori di ogni titolo e grado o chi per essi per tutta la durata dell’escursione.

 E’ facoltà dell’Accompagnatore variare il percorso in relazione alle condizioni meteorologiche, alla tipologia del gruppo accompagnato o a qualsiasi altra motivazione che egli reputi valida a giustificare tali variazioni. E’ inoltre sua facoltà annullare l’escursione in caso non favorevoli condizioni meteo o per sopraggiunte motivazioni che egli reputi lesive alla sicurezza, anche di un solo componente del gruppo partecipante.

 E’ cura dell’Accompagnatore calibrare l’andatura dell’escursione in base al grado di allenamento del gruppo, anche a discapito dei tempi previsti per il raggiungimento della meta.

DIVIETI

 di superare le barriere protettive nelle vicinanze dell’Osservatorio;

 di allontanarsi dall’Osservatorio;

 di smuovere sassi o altro materiale in quanto possibile rifugio di vipere o insetti;

 di gettare sassi o rifiuti lungo il percorso;

 di intraprendere iniziative personali non attinenti all’escursione.

 di sostare nei valloni che si incontrano sul percorso, in quanto possibili aree interessate al transito delle valanghe o fenomeni di piena improvvisa. L’escursionista dovrà necessariamente mettere al corrente l’Accompagnatore delle sue eventuali difficoltà fisiche; sarà comunque cura di quest’ultimo valutare la sua opportunità di partecipazione.

DURATA PERCORSO: piu’ o meno 3h:30

Scrivi la tua recensione:

La struttura è raggiungibile seguendo per alcuni tratti la comoda strada sterrata che conduce al rifugio Curò, oppure transitando alle baite di Maslana, dopo aver imboccato il sentiero nei pressi della funivia ENEL. 

Ti piace la montagna e vuoi avvicinare i tuoi figli a questo fantastico mondo? Sei un escursionista che percorre abitualmente i suoi sentieri ma vorresti conoscere, e far conoscere ai tuoi amici, alcuni dei segreti e delle curiosità legati a molti di questi incantevoli luoghi? L’osservatorio floro- faunistico di Maslana è la struttura didattica che fa per te. Le visite guidate di avvicinamento ti aiuteranno a scoprire le varie tipologie di vegetazione che colorano le nostre montagne e la  fauna che esse ospitano. Cascatemozzafiato, vecchie miniere abbandonate e fiori di ogni specie sono solo alcuni dei fantastici incontri che si possono fare raggiungendo l’Osservatorio. Per i ragazzi delle scuole non mancheranno approfondimenti nei campi botanico, zoologico e geologico ma ci sarà anche la possibilità di vedere dal vivo alcuni “palchi” di cervidi nonché i trofei degli ungulati che popolano le nostre montagne, in particolare camosci e stambecchi.

 

Esemplare centenario di pino silvestre

Per gli escursionisti più adulti verrà dato ancor maggior risalto alle escursioni che la zona offre nonché alle mastodontiche opere che hanno portato alla costruzione della diga del Barbellino. Non mancheranno ampi riferimenti alla centenaria attività mineraria svolta in alta Val Seriana, agli scambi storico- culturali con la vicina Valtellina oppure al lungo dominio territoriale esercitato dalla “Repubblica di Scalve”. Le presentazioni fotografiche, che saranno a carattere multitematico, cercheranno di soddisfare le curiosità delle diverse tipologie di escursionistiLe date delle visite verranno decise ad inizio stagione e rese note nella pagina “Calendari eventi”. Altre potranno anche essere programmate in accordo con i singoli gruppi. Contattaci, ti forniremo tutte le ulteriori informazioni che desideri.

Scrivi la tua recensione:

Pubblicato in ECOMUSEI BERGAMO, Escursioni Valle Seriana, ITINERARI BERGAMO, OSSERVATORI BERGAMO, Osservatori Valbondione, Osservatori Valle Seriana, PROVINCIA BERGAMO, Valbondione cosa visitare, VALLE SERIANA Cosa Visitare e ZONA ITINERARI BERGAMO

Una recensione

  1. 24 Gen
    -
    Itinerario Osservatorio di Maslana – Valbondione | Portale Bergamo Turismo Tourism BG

    […] Itinerario Osservatorio di Maslana – Valbondione – […]